LA FOBIA SOCIALE

La fobia sociale, anche nota come disturbo d’ansia sociale, è un disturbo psicologico caratterizzato da una paura intensa e persistente del giudizio altrui in situazioni sociali o performance in pubblico. Le persone con fobia sociale spesso temono di essere giudicate, criticate o rifiutate dagli altri e possono evitare attivamente situazioni sociali o soffrire intensamente quando sono costrette a parteciparvi.

I sintomi della fobia sociale possono includere ansia intensa prima, durante o dopo gli eventi sociali, sintomi fisici come sudorazione e arrossamento, pensieri negativi riguardo a sé stessi, evitamento di situazioni sociali o performance in pubblico, e difficoltà nelle relazioni interpersonali. Questo disturbo può avere un impatto significativo sulla vita quotidiana e sul funzionamento sociale, lavorativo o scolastico della persona.

Con il nostro approccio si ottengono cambiamenti significativi nel comportamento del paziente in tempi brevi. Invece di concentrarsi su anni di analisi, la terapia si concentra su strategie concrete e soluzioni pratiche.

In questi casi l’obiettivo specifico e realistico da raggiungere potrebbe consistere nel superamento di una situazione sociale specifica o l’acquisizione di abilità sociali.

Il nostro intervento mira a ridurre i sintomi della fobia sociale in modo rapido. Questo può coinvolgere la modifica dei modelli di pensiero, il cambiamento dei comportamenti e l’acquisizione di nuove abilità per affrontare le situazioni sociali.

L’elaborazione di una strategia di intervento ci consente di essere orientati e raggiungere in un numero di passi determinati l’obiettivo prefissato. Ciò avviene attraverso l’utilizzo di tecniche di comunicazione, ristrutturazione cognitiva ed esercizi pratici.

Durante il processo terapeutico, vengono effettuate valutazioni continue per monitorare i progressi e apportare eventuali aggiustamenti alla strategia terapeutica.

L’intervento è volto a rompere schemi comportamentali rigidi e favorire un adattamento progressivo, per questo nella fobia sociale si richiede l’esposizione graduale e controllata alle situazioni temute.

  1. Nell’elaborazione dell’intervento, il focus dev’essere posto, principalmente sulle risorse del paziente e sulle soluzioni, che possono emergere dalla sua esperienza. L’obiettivo è attivare risorse già presenti nel cliente, perché così per lui sarà più facile affrontare la fobia sociale.

In sintesi, si mette a punto un intervento ad hoc per il paziente che apprenderà ad utilizzare strumenti, che oltre a permettere di giungere in tempi brevi alla soluzione, risulteranno utili per affrontare anche altre situazioni simili e mantenere nel tempo i risultati raggiunti.

Per le specifiche fasi di questo disturbo vai alla pagina disturbo d’ansia e fobia

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Ut elit tellus, luctus nec ullamcorper mattis, pulvinar dapibus leo.